DiAli

Registri Akashici…

Ciao a tutti miei cari viandanti, come state? Avete dormito bene con questa luna Nuova?

Io personalmente non dormivo così bene da anni, mi sono svegliata riposata, ero anche molto stanca dai giorni scorsi ma a differenza di altre lune devo dire di aver dormito benissimo.

Ma torniamo all’argomento che vi ho promesso di parlare oggi ovvero i registi Akashici.

Ho completato questo percorso magico e affascinante, decisamente sopra alle mie aspettative, mi era già capitato sulla mia strada senza darle grande importanza, e poi all’improvviso ho deciso di farlo. La mia anima ha detto, vai, e io ho assecondato.

Cosa sono I registri Akashici, per dirla in modo semplice, possiamo immaginare come un enorme biblioteca dove sono contenuti tutte le informazioni, non solo nostre personali ma di tutto il mondo.

I Registri Akashici o in generale la  dimensione dell’ akasha non fanno del tutto parte del nostro mondo. La compenetrano, ma non non ne abbiamo percezione attraverso i nostri sensi fisici.

Leggere i Registri Akashici vuol dire connettersi a questo nucleo profondo e avere accesso a informazioni utili per intervenire sulla nostra vita e migliorala. Come abbiamo detto la dimensione akashica, è il mondo dove l’anima svolge le sue attività, e trova posto tutte le informazioni, ciò che è stato e ciò che sarà, quello che sarebbe potuto succedere e quel che potrebbe ancora accadere.

Ciò che significa, che in questa vita la nostra felicità dipende dalla nostra anima, sono i suoi bisogno che dobbiamo soddisfare per essere sereni.

Questo strumento potente non è qualcosa di nuovo, ma molto antico, anche prima di noi è stato usato magari sotto altre forme, ora ha diverse modalità per poter accedere a questa dimensione ma lo scopo rimane sempre lo stesso, portare consapevolezza, guarigione spirituale, sbloccare la dove necessario per poter vivere qui e ora in maniera più serena, appagante.

Non si possono Leggere i Registri di nessuno senza permesso, si possono fare in presenza o a distanza ma la persona deve essere consapevole e dare appunto il permesso.

Bisogna essere consapevoli che nessuno ha la verità assoluta, ciò che arriva per te, è giusta in quel momento, ma non è certo che sia completa, e bene saperlo.

Perché fare una lettura dei Registri Akashici, serve? Serve nel momento in cui senti di essere bloccato in qualcosa che non sai da dove viene, serve nel momento in cui senti la tua anima che sta soffrendo e allora vuoi indagare più in profondità per capire come la puoi aiutare.

Alcuni sono solo curiosi di scoprire lo scopo, la missione, va benissimo, nessuno vieta di essere curiosi.

Nulla è obbligatorio, però e bene essere a conoscenza di tutti i modi possibili per aiutarci a stare bene, per aiutarci a superare alcuni ostacoli, o semplicemente portare consapevolezza e il lavoro di guarigione avverrà di conseguenza.

La dimensione Akashica è una dimensione vasta, vastissima, e come ho già detto, non conosciamo tutte le informazioni legate ad essa, chi decide di fare un corso, o anche solo una lettura, o semplicemente si sente attratto, va a riportare qualcosa dentro di se, un ricordo, di appartenenza. Io stessa quando ho fatto questo percorso, mi sono ricordata di essere già stata lì, di aver fatto questo percorso, in maniera diversa certo, ma era qualcosa che volevo come dire riportare ” a casa” in questa vita.

Avremmo modo di parlarne ancora di questo argomento, magari portandovi qualche testimonianza di chi ha fatto i registri con me.

Un abbraccio a tutti voi.

1 Comment

  1. Amo tutto quello che scrivi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello chiudi